martedì 14 ottobre 2008

La paura del diverso

Per XENOFOBIA si intende la paura del diverso.

E' un atteggiamento sociale che spesso sfocia nell'intolleranza, è la discriminazione nei confronti di un gruppo etnico o di una razza. Se peggiora, può trasformarsi in RAZZISMO...si veda il post di ieri.

Nella storia dell'umanità, le reazioni ostili e violente contro una razza hanno quasi sempre portato a massacri, deportazioni e sofferenze.

Quanti casi di INTOLLERANZA dovranno ancora verificarsi prima che si faccia davvero una campagna di seria sensibilizzazione su questa problematica che riguarda TUTTI, nessuno escluso?


3 commenti:

citroglicerina ha detto...

ciao, bellissimo il vostro blog, io lavoro in una redazione che tra l'altro cura un blog scritto e pensato da teenegers.
Il portale è showfarm.com, e il blog Next, potremmo fare scambio link, dato le tematiche affini a quelle che preoccupano e vivono con altro linguaggio i ragazzi di Next.

Paola ha detto...

Purtroppo sembra che ci sia una soggiacente soddisfazione nelle persone che "osservano senza intervenire" ai pesataggi. E non si rendono conto che il non intervento vale come un pugno dato.
Questo dilagare di aggressività (di cui fanno le spese non solo gli stranieri, ma tutti) che nell'ultimo periodo sta aumentando ad una velocità quasi irraggiungibile, mi preoccupa.
Spero davvero che ci siano persone contrarie alla violenza e ai soprusi, che facciano sentire la propria voce e facciano vedere le proprie azioni di pace e solidarietà.

Paola ha detto...

...e vorrei aggiungere che la decisione di pensare a delle classi separate per gli stranieri fa proprio "nascere" comportamenti razzisti, perché li rende leciti!