domenica 10 febbraio 2008

Riflettere e Confrontarsi

1- Secondo te da che cosa si può riconoscere un BULLO?

a- dall'abbigliamento
b- dalle sue amicizie
c- dai ragionamenti che fa
d- non si può riconoscere


2- Se tu fossi un involontario testimone di un EPISODIO di BULLISMO cosa faresti?


a- ignorerei l'accaduto e scapperei
b- cercherei di aiutare la vittima
c- avviserei un adulto
d- aiuterei il bullo
e- altro (spiega)


Spero che i miei ex-alunni di quinta, ma anche altri ragazzi, trovino un po' di tempo per rispondere a queste interessanti domande!

7 commenti:

grappicius ha detto...

ciao maestra Maria, come stai?
Rispondo volentieri al tuo sondaggio ed ecco le mie risposte:

Domanda 1: risp b)
Domanda 2: risp c)

tanti saluti e un abbraccio

maria ha detto...

CARA GRAPPICIUS,
sono molto contenta che tu abbia risposto al mio piccolo sondaggio e, per questo, ti ringrazio!

A questo punto, però, ti chiedo l'ulteriore sforzo di andare più a fondo:

1) COSA DOVREBBERO FARE O DIRE QUESTI AMICI PER ESSERE RICONOSCIUTI DA TE COME AMICI DEL BULLO?

2)IN CHE MODO AIUTERESTI LA VITTIMA?

Spero che anche altri tuoi compagni seguano il tuo esempio e rispondano alle domande! ;-)

Un caro saluto!!

Maestra Maria

Anonimo ha detto...

RISPOSTA DI VENEREWILL:

1) C
2) C

Ciao!

Anonimo ha detto...

...ma qual è il confine tra BULLISMO e DELINQUENZA?!

maria ha detto...

GENTILE ANONIMO,
rispondo volentieri a questa domanda interessante.

Il BULLO è colui che infrange una norma condivisa dalla società, mentre il CRIMINALE è colui che vìola quache norma del codice penale.

Il BULLISMO NON E' CRIMINALITA', tuttavia... può diventarlo quando si mettono in atto comportamenti criminali. :(

maria ha detto...

Integrazione al precedente commento:

Se non si interviene tempestivamente (in che modo, vedremo più avanti!) si corre il RISCHIO che il PICCOLO BULLO continui su questa strada anche da grande...:-(

Maria

Anonimo ha detto...

ciao maestra Maria,
rispondo alle altre domande:

1) riconoscerei forse gli amici di un bullo perché probabilmente avrebbero degli atteggiamenti simili al suo e comunque tenderebbero ad imitarlo o assecondarlo o incitarlo. Forse questi ragazzi tendono anche a formare un gruppo moltro ristretto (capita spesso infatti che gli "amici" sono due ed il bullo uno).
Sinceramente, quando ho risposto la prima volta, ho avuto un po di difficolta perche l'abbigliamento non è indicativo. Per quanto riguarda i ragionamenti potrebbe essere un ragazzo che sa usare la sua intelligenza per fare discorsi sensati o interessanti per attirare eventuali "vittime" e quindi non essere riconosciuto subito.

2)ripeto innanzitutto che chiamerei un adulto. e poi con un po di paura cercherei di dire al bullo di lasciarlo stare. se però è 3 metri più grande di me la vedo dura. Potrei chiamare altri amici.

a presto
Grappicius