martedì 12 giugno 2007

Un invito alla lettura

"[...] L’immagine che spesso i ragazzi associano ai libri, è quella di un noiosissimo librone di centinaia di pagine. Ma i libri sono infiniti, dei generi più vari: ci sono i gialli, gli horror, i libri d’avventura, i saggi, i romanzi. Libri noiosi penso che non esistano. Possono piacere o non piacere, questo sì, ma ognuno ti trasmette qualcosa di diverso, ognuno accresce il tuo bagaglio culturale, ti dà emozioni che ti fanno crescere, stimolano lo spirito critico.[...]"

Ho letto qui l'interessante invito alla lettura, scritto da una studentessa genovese.

Nessun commento: