martedì 5 giugno 2007

La mamma di Grappicius riflette/3

Terza parte

" [...] Il fatto è che li vorremmo sempre proteggere da tutto e da tutti perchè li amiamo e non vorremmo che gli accada mai nulla, nemmeno un'unghia incarnita, solo perchè a soffrire sarebbero loro e vorremmo caricarci anche di quella sofferenza e, pur di immaginare di poterlo fare, stiamo male anche noi. Certo, è un atteggiamento umano, che ci appartiene quando teniamo a qualcuno. E se poi questo qualcuno lo abbiamo messo al mondo noi, la faccenda si complica e di parecchio. Ma non esageriamo. Amare non può significare solo e sempre prevenire. All'età in cui si affacciano significa, da parte nostra, imparare a conoscere e ad accettare anche ciò che loro amano o potrebbero voler amare. [...]"

MAMMA di GRAPPICIUS, 5 B

Clicca per la prima parte e per la seconda parte

1 commento:

maria ha detto...

CARA MAMMA di GRAPPICIUS,

ancora GRAZIE per queste sue SIGNIFICATIVE RIFLESSIONI!!!

Maestra Maria