giovedì 31 maggio 2007

Aiutami a fare da solo

[...] "Ho visto che il bambino, lasciato libero di lavorare, impara, diventa colto, assorbe conoscenze e fa esperienze personali, che, acquistate in questo modo, si fissano nello spirito e, come semi piantati in un terreno fecondo, non tarderanno a germogliare e a dare frutti"[...].
Maria Montessori (per approfondire)

mercoledì 30 maggio 2007

La mia classe

Per me la maestra non lo ha preso per uno scherso,però la maestra poteva prendere i fogli per farci fare esercizi.Alla gita noi ci siamo fattiil bagno nelle cascate del gelato. Io in questo anno avrei preferito stare vicino a Iverson.
Max.

ho fatto un brutto sogno

nel cuore della notte un incubo mi entra in testa e sono costretta ad alzarmi e ad andare da mamma e papà. Avevo sognato:la città era invasa da marzianini, ma nessuno sembrava spaventato! Ad un certo punto suonano alla porta e mia mamma che stava mangiando, si alza e va ad aprire:vede un marzianino alto circa 1 metro, orecchie a punta, rasato a zero con pochi capelli dall'aspetto molto duri. Aveva una faccia normale ma molto buffa e schiacciata. Era vestito con una tuta blu, con strani simboli sopra. Mia mamma, per niente spaventata, chiude la porta e se ne va. Io, molto incuriosita, dal buco della porta vidi andarsene via e buttare giù tutti i porta-giornali quotidiani. Lì finisce il mio sogno perchè mi sveglio e i miei occhi è come se vedono ancora quella sagoma che entra dalla porta e a quel punto sono andata da mamma e papà e gli ho chiesto se mi potevano abbracciare molto forte.

Toni (femmina), IV B

La fine è vicina

un passo sulla sabbia.......

un' onda che sbatte......

in lontananza c'è una ragazza, lei non è normale...la raggiungo...la tocco,non e vera.

è fatta di pensieri, mille voci, i suoi vestiti sono fatti di foto.

Ragazzi, momenti indimenticabbili, di elementari, di I°-II°-III°-IV°-V° B

Lei ogni anno aggiungeva una foto e una frase indimenticabbile e ora è destinata a distruggeresi.

quelle foto ,tutti i ricordi,voleranno e così sembreranno solo frutto di una immaginazione e quelle parole voleranno all'oriente.......
e non torneranno più.....

anonimo confuso

martedì 29 maggio 2007

Verifiche di fine anno

In questi giorni sto leggendo gli elaborati dei ragazzi di quinta. Un gruppo ha parlato dell'importanza del blog, un altro si è invece soffermato sulle emozioni di fine scuola elementare. Di seguito, un passaggio significativo di un alunno.

"[...] Il blog è servito a parlarci sotto altro nome, a chiarire litigi e discussioni, a parlare di problemi che ci affliggevano. E' servito anche a sbloccarci in timidezza perchè parlando con persone sconosciute dei propri problemi ci si sblocca. Però questo blog non è stato tutto rose e fiori perchè, quando scrivevano le classi, molti volevano scoprire chi era quella determinata persona. Molto utile è stata l'educazione emotiva che, in questo caso, ci ha aiutato ad esprimere bene le emozioni in modo che gli altri frequentatori del blog capissero la situazione e le sensazioni. Spero che continueremo a comunicare su questo magnifico blog![...]"

lunedì 28 maggio 2007

Il brivido di andare avanti...

Stamattina, leggendo la posta elettronica, ho trovato il post di un mio alunno che chiede di rimanere rigorosamente ANONIMO. Dopo qualche perplessità, ho deciso di riportare anche la sua riflessione (scusami caro anonimo!) per far comprendere cosa ormai rappresenti questo strumento per molti dei miei alunni:
[...] Anche questo post rimarrà un mistero, sai alcune volte ho voglia di esprimermi e allora basta andare sul tuo blog e inviarti qualche post ed è come se mi fossi sfogato alla grande...Grazie!!! [...]
Ed ecco il post:
"C'è IN OGNI FOTOGRAFIA
QUALCOSA, QUALCUNO CHE MAI ANDRà VIA...
UN CIELO, UN SORRISO, UN AMICO
PAROLE CHE SENTI MA CHE IO NON TI DICO,
CI SONO I COLORI DI UN GIORNO CHE E' STATO
CI SONO I MOMENTI DI UN TEMPO PASSATO
E SE PRENDI LA FOTO CON TUTTE LE DITA
CON GLI OCCHI RIVIVI L'INTERA TUA VITA"

ANONIMO

sabato 26 maggio 2007

900 emozioni!

Cari Ragazzi e Care Famiglie,

scrivo questo brevissimo post per informarvi che, dal 19 ottobre 2005 ad oggi, sono stati inseriti ben 900 post!

AUGURI a tutti NOI!!!

:-D

venerdì 25 maggio 2007

VB CUP

Mio fratello M. è buono con me e quindi mi ha aiutato a fare questo POST...buona lettura a tutti!

BENVENUTI ALLA VB CUP 2007 CLASSE 150'

OGGI CORRERANNO PER LA GARA:

1. AIR CUTTER

2. SKELETON

3. STASZEL KART

4. TINNELLI KART

5. RAT CART

6. CANDY KART

LA PRIMA GARA SI VOLGERA' NEL CIRCUITO DI

CALABRETO

UNA PISTA SU UNA NAVE IN MEZZO ALL'OCEANO CON TANTI GABBIANI.

PRONTI...VIA!!!

LA AIR CUTTER E' IN TESTA MA ALLA PRIMA CURVA SKELETON LA SUPERA IN DERAPATA CON MINITURBOACCELLERAZIONE. LA CANDY KART IN CODA RIESCE CON IL TURBO A SUPERARE LA RAT CAR MENTRE LA TINELLI KART A SORPRESA RIESCE A SUPERARE TUTTI.

I KART ENTRANO NEL GIRO FINALE CON LA TINELLI KART AL 1° POSTO, MA LA STASZEL KART CON UNA CURVA STREPITOSA PASSA AL COMANDO E...ACCIDENTI UNA MACCHIA D'OLIO FA CADERE LA TINELLI KART IN ACQUA! lA STASZEL KART SI AVVIA A VINCERE LA GARA!!!!!! QUINDI TUTTI GRIDANO FORTE:"E ARRIVA PRIMO...E ARRIVA PRIMO...E ARRIVA PRIMO".

CLASSIFICA FINALE:

1. TINELLI KART 10
2. SKELETON 8
3. STASZEL KART 6
4. CANDY CANDY 3
5. RAT KART 1
6. AIR CUTTER 0

KRATOS, 5 B


giovedì 24 maggio 2007

Ciao Mamma...Emozioni & Sensazioni

Quello che segue è un post speditomi, tramite email, dalla dolcissima CHANEL!

"DOVETE SAPERE CHE QUALCHE WEEK-END FA MIA MAMMA ( LA MIA FORMIDABILE, UNICA, SUPER, GALATTICA MAMMA) E' ANDATA AD UN CENTRO BENESSERE PER 2 GIORNI E AME NON E' ANDATA BENE, SI LOSO A MAMMA SERVITA UN PO' DI RELAX E RILASSAMENTO MA ERO SICURA DI SENTIRE LA SUA MANCANZA, INSOMMA 2 GIORNI SENZA LA MAMMA E' COME BERE 20 BICCHIERI DI LATTE COL KETCHUP!!!!!!
COSì NON VOLEVO CHE LEI PARTISSE MA PARLANDO CON LA MAESTRA MARIA HO SCOPERTO CHE OGNUNO DI NOI PUò VIVERE DEI MOMENTI DI RILASSAMENTO SOPRATTUTTO UNA CHE HA 5 FIGLI COME MAMMA, INFATTI FACENDOMI CORAGGIO HO AFFRONTATO IL WEEK-END ALLA GRANDE E HO CAPITO DI ESSERE UNA RAGAZZZA MOLTO RESPONSABILE E UN' OTTIMA BABY-SITTER.
ALL'INIZIO DEL FINE SETTIMANA HO PROVATO MOLTA NOSTALGIA PER LA MIA MAMMA, POI NON HO CAPITO CHE COSì MI ROVINAVO SOLO IL FINE SETTIMANA E COSì HO DECISO DI ESSERE FELICE E ALLEGRA PENSANDO AI COMPITI, LO SPORT MA NON MI DISPIACEVA PASSARE QUALCHE ORA AL TELEFONO CON LA MIA STUPENDA MAMY... LA MEYO DEL MONDO....

CHANEL ( LA PERFETTA BABY-SITTER)

Le mie emozioni di fine scuola elementare

Da quando ho cominciato la prima elementare ne è passato di tempo moooolto moooolto molto tempo e, passando di anno in anno, mi accorgo sempre più facilmente che sto diventando grande. Penso in modo diverso, provo emozioni in modo diverso. Sì, sono cinque anni che faccio le elementari ma gli anni con la maestra Maria sono stati 3 anni che, sinceramente, non li ho deliziati così tanto perchè in terza la maestra faceva informatica. Sì, era simpatica ma ma...lasciamo perdere e parliamo di Educazione Emotiva. Questa materia cominciò le sue origini quando la maestra Maria la portò in questa scuola. L'anno scorso non mi piaceva molto perchè facevamo sempre e solo lavori sul quaderno. Quest'anno, invece, è diventata una cosa innovativa: il Blog si è modernizzato, c'è una tabella sulla quale puoi dire tutto, quando sei triste, quando sei felice. Facciamo tanti post e parliamo di quello che ci capita. E devo ammettere che è grazie alla maestra Maria che ora riesco ad esprimermi: riesco a parlare e a sapere quello che voglio. Dico solo che questo laboratorio ha creato in me una forte autostima. La maestra Candy Candy secondo me è un'ottima insegnante: crede nel suo lavoro e in quello che fa. Poi, essendo una mamma,sa bene come trattare i bambini. Forse alle persone può sembrare che non ci 'diriga' nel modo giusto ma secondo me non è vero! Lei ci dà gli strumenti più giusti per mandarci avanti nella costruzione del nostro palazzo della conoscenza. Lei, insieme alle maestre Eleonora, Roberta, Vittorianna e Raffaella, ci ha dato le fondamenta ma ora spetta a noi andare avanti. Io non ho in me tale felicità di un grosso cambiamento come questo ma sono sicura che, nel mio cuore pieno e colmo di dispiacere, ci sarà sempre un posto per i miei fantastici AMICI! e la Maestra Maria!

P.S. Grazie maestra!

Bye GRAPPICIUS, 5 B

mercoledì 23 maggio 2007

La valutazione

Stamattina ho chiesto ai ragazzi di classe quinta B di fornire liberamente una valutazione su di me e sul mio laboratorio. Vi chiederete: "Può un alunno giudicare, obiettivamente e senza alcun timore, l'operato della propria maestra?". Comprendendo le vostre eventuali perplessità posso dirvi che, soltanto in seguito alla costruzione di un rapporto di fiducia e di libera espressione emotiva, è possibile ottenere questo risultato! La maggior parte degli alunni ha accettato che io publicassi le riflessioni con nickname o come anonimo, mentre una piccola minoranza ha deciso di svolgere l'elaborato senza renderlo di dominio pubbico!

Kratos: "La maestra Maria durante questi anni è stata buona. Il primo anno (3 anni fa) faceva informatica e dopo una materia speciale dove si parla solo e specialmente di EMOZIONI!"
Dorinda: "La valutazione che io dò alla maestra Maria è eccellente +++++++++. Il suo modo di insegnare è bellissimo e le cose che sembrano brutte , lei con una parola le trasforma in belle. il difetto della maestra è che è troppo buona. Io non dico che sia cattiva questa cosa però forse deve essere più severa, anzi a me và bene così. Io gli voglio tanto bene e le sue idee sono mitiche. Oggi ha proposto di mettere il tema della maestra Eleonora sul blog, ovvio con il nickname. E' favolosa la maestra Maria. Brava Maestra!"
Fubelli: "Io penso che la maestra Maria sia intelligente ed è molto simpatica come insegnante. Di lei voglio sottolineare il carattere perchè non si offende quasi mai e in questi 3 anni mi ha insegnato tante belle cose. E' una persona che ha sempre molte idee. E' unica!!! Molto spesso al tavolo di mensa voglio stare vicino a lei perchè mi piace farla ridere con battute e barzellette. Grazie maestra di questi anni perchè ci hai insegnato tanto!"
C. Ronaldo: "Il mio giudizio sulla maestra Maria è...1.000.000.000.000.000.000!!!
E' vero, alcune volte è noiosa però ti fa morire dal ridere ed è simpaticissima. Ci ha insegnato molte cose e la sua materia è laboratorio di educazione emotiva. E' una materia molto bella, ma a volte anche questa può essere noiosa. In 3 anni secondo me la maestra Maria ha insegnato tantissimo!!!"
Broly: "La maestra Maria...? Ah! Sì, me la ricordo! La maestra Maria è gentile e buona, però non mi piace quando ci sgrida perchè abbiamo fatto casini. Non mi piace anche quando non ci fa uscire 10 minuti in giardino. Qualche volta mi annoio perchè non mi piace quello che facciamo (i compiti di classe). Secondo me la maestra Maria ha insegnato abbastanza bene."
Anonimo: "La maestra Maria è simpatica. Alcune volte perde il controllo con gli urli, ma questa è solo colpa nostra. La sua fantasia è oltre il limite, alcune volte si inventa dei compiti che nessuno avrebbe mai pensato e, come dicono tutti, è un pentolone di idee. Sei la migliore maestra!"
Chanel: "La maestra c'è stata vicina durante questi anni. E' un pentolone di idee, simpatica ma soprattutto molto creativa e giocherellona!!!!"
Un pentolone di idee: riesce a tirare fuori idee splendide e mozzafiato.
Simpatica: fa delle battute molto divertenti e riesce a tirarci su anche se siamo tristi o annoiati.
Creativa: fa dei lavori molto chic e super divertenti.
Giocherellona: Sorride sempre ed è molto giocherellona perchè fa ridere ma pensa anche al lavoro in contemporanea.
Ci capisce: Sa parlarci e sa riconoscere qualunque emozione. Sembra che ha poteri magici!!"
Hercules: "Con la maestra Maria abbiamo fatto il laboratorio di educazione emotiva. Sul computer c'è il blog per scrivere dei post e gli altri possono scrivere i commenti. A me piace tanto il blog perchè ho scritto la poesia del "passero solitario" di Giacomo Leopardi."
Cornelia: "Bè c'è da dire molto sulla maestra...e per questo ho fatto una tabella (in sintesi: fantasia, simpatia, urla = massimo; autocontrollo = via di mezzo). Bè, da come avete potuto capire la maestra Maria è unica al mondo: è divertente, simpatica e un pentolone di idee!!!"
gRazIe raGAzzI!!!

BALLARE, la mia passione

il mio hobby è ballare... qualsiasi musica: hip-hop, classica, moderna. mi piace ballare perchè adoro il movimento, perchè con esso posso esprimeree tutte le mie emozioni asseconda di cosa provo: musica classica per la nostalgia, hip-hop per la felicità...
poi ballare è molto rilassante anche se sembra molto impegnativo, basta poco per creare una corografia piena di particolare basta solo dare il meglio di te!! ballare è meraviglioso e su esso potrei scrivere ANCHE 8 PAGINE ma ora devo andare, è finitra la stupenda ora di educazione emotiva.... CIAO CHANEL!!!!!!!

LA FINALE DEI MONDIALI DI DRAGULANDIA

Le squadre IRSADRAGO A.C.D. E CISCOGNOMO A.C.G. entrarono in campo. ECCO IL CALCIO D'INIZIO,IL TELECRONISTA:BARBAGIANNI DETTO GIANNIBARBA COMMENTERA' LA PARTITA DEI MONDIALI DI COPPA INTOR . INIZIA LA PARTITA TOTTIDRAGONE AVANZA SULLA FASCIA,CROSS AL CENTRO PER TONIDRAGON LO STACCO DI TESTA DI GILARDRAGON E...... REEEEEEEEETTTTTTEEEEEEEEE!!!!!!!!!!. PALLA AL CENTRO
1-0 PER IRSADRAGO. AVANZA SULLA FASCIA NEDGNOMO HA MOLTO CAMPO IL TIRO .... PALO..... RIMPALLO..... ROVESCIATA....TRAVERSA.....SUPER TIRO......E....FUORI.
FINE PRIMO TEMPO.

KRATOS HERCULES RELY PUPA C. RONALDO 5^ B

la resa dei conti

siamo alla fine dell'anno e questo laboratorio sta per finire che dire per alcuni può essere un miracolo e per altri un grosso dispiacere.Questo è stato un anno davvero fantastico pieno di idee novità e cose nuove abbiamo fatto tanti post abbiamo parlato sulla mini-chat abbiamo fatto un progetto con altri bambini e ne abbiamo fatto uno sui libri insomma tante cose nuove e nuove esperienze e mi dispiace molto che quando finirà l'anno scolastico molte persone non scriveranno più sul blog ma sono sicura che questo progetto ci ha fatto unire conoscerci e valutarci fra noi è stata una esperienza.
Un'esperienza che non finirà
MAI!!!!!!!!
grappicius, 5 b
&
dorinda 5 b

Invento una storia

Una volta c'era un orco che abitava in una caverna. Un giorno si innamorò di una orchessa e le donò un anello di: oro, argento, rame, cristalli, ecc. Ella, vedendo l'enorme anello, volle sposare l'orco. L'orco un giorno chiese all'orchessa di incontrarsi in un prato e le disse: "Mi vuoi sposare?"

continua...

MICHAEL JORDAN, 4 B

Una sorpresa per...

Cara maestra Annarita,

sono la tua alunna di 4^ B e ti voglio regalare qualche frase di affetto. Mi piace come ti comporti con me e con la classe. Una volta abbiamo giocato tutti insieme in giardino con te e tu mi hai detto: "Avanti Totti che ce la fai!!!" ed io ho lanciato e ho fatto un punto. Mi sono sentita felice perchè lei mi aveva aiutato a credere in me stessa.

Grazie maestra!!!

TOTTI (femmina), 4^ B

La mia classe

In un anno io e la mia classe ci siamo trovati bene. Per esempio, un giorno io e i miei compagni abbiamo fatto uno scherzo alla maestra di inglese, cioè abbiamo nascosto le chiavi dell'armadio dove noi teniamo libri e quaderni. La maestra non ha potuto fare lezione e noi le abbiamo detto: "Forse ce le ha la maestra di italiano!". Poi lei ha mandato me e Solier dalla maestra di biblioteca a chiederle il numero della maestra di italiano! La maestra di biblioteca ha detto che lei non lo aveva e ha aggiunto di andare dalla collaboratrice della scuola. Però la maestra della 4 A ha detto che lo aveva a casa. Alla fine della lezione, Taz ha tirato fuori le chiavi e la maestra si è infuriata e gli ha messo la nota. Però, prima di scriverla Taz le ha detto che le chiavi erano state nascoste da tutta la classe. Per me la maestra non lo ha preso per uno scherzo ma per una cosa grave. Non lo rifarei più questo scherzo!!! Alla gita, poi, noi siamo entrati dentro le cascate del Monte Gelato (a Valle del Treja). Solo, però, io ed altri ci siamo bagnati. Nella giornata scolastica io mi diverto a giocare con i miei compagni a calcio in giardino Se non c'è Shaquell O'Neal c'è differenza perchè lui dice parole dure a noi! In questo anno io ho preferito stare sempre vicino a Iverson.

MAX, 4^ B

La storia dei clubs

In classe la maestra di Italiano ci ha parlato dei clubs che noi avevamo fondato.Io e Sakura ne facciamo parte anche se non dello stesso. Le opinioni della maestra state negative perchè pensa che i clubs non siano cose belle! Infatti, far parte di un club significherebbe chiudersi in un piccolo gruppo e non giocare con gli altri. Così, la maestra Franca ci ha suggerito di scioglierli. Noi due non volevamo scioglierlo perchè a scuola non ne parlavamo mai e giocavamo con tutti. E' successo, però, che una parte del mio club (Rosy) se ne è andata. Anche i genitori sono contrari ai clubs. A voi piacerebbe fondarne uno? Perchè???

ROSY & SAKURA, 4^ A

martedì 22 maggio 2007

Grazie Alunni & Famiglie!!!

E' consuetudine, alla fine di ogni anno scolastico, rivolgere un saluto di ringraziamento alle maestre...


Ma stavolta sarà una maestra :-D

a voler ringraziare calorosamente ALUNNI & FAMIGLIE

per aver sempre creduto in questo laboratorio sperimentale

e per averlo seguito costantemente con grande entusiasmo!!!


GRAZIE al vostro prezioso contributo...il laboratorio si è arricchito di tante riflessioni e significative condivisioni che hanno reso possibile un confronto costruttivo tra alunni, insegnanti e famiglie.

Maestra Maria

lunedì 21 maggio 2007

Niente tornerà come prima...

Niente tornerà come prima
pioggia primaverile sulle mie guance
come lacrime amare sul viso

tutto è cambiato

come vorrei ritornare in prima
come vorrei tornare indietro nel tempo
solo dolci e amari ricordi
di 5 anni indimenticabili.

tutto torna a quei giorni che sembravano magici
la VB, un sacco di divertimento ci ha legato per non separarci mai.

ANONIMO

Una storia a lieto fine!

Nel 1996 in un piccolo paese della Toscana c'erano un gruppo di ragazzi che frequentavano la quarta elementare. Questi ragazzi, da quando era andata via la loro maestra, avevano dentro di sè una grande TRISTEZZA. Spesso non andavano a scuola e, quando ci andavano, erano tristi e non riuscivano più a vivere emozioni!
Un bel giorno ad uno di loro venne in mente di riprendere l'attività di laboratorio che avevano iniziato con la loro maestra. La direttrice venne a sapere di questa bella cosa e così decise di premiare i ragazzi con una bella festa.
Questa scuola divenne tanto famosa che in questa classe si iscrissero tanti altri bambini e diventarono tutti FELICI compagni di classe.

PIPER, 5 A

Per me il laboratorio è servito a...

Il nostro laboratorio di Educazione Emotiva è durato 2 anni. La prima volta che ne ho sentito parlare non sapevo cosa era ma praticandolo ho capito!

Questo laboratorio a me è servito: ad esprimere le mie emozioni che prima tenevo nascoste; ad aiutare i miei amici in difficoltà; a leggere in pubblico, perchè prima non ci riuscivo.

La maestra, quando vede un problema cerca sempre di risolverlo con il cerchio magico, cioè un cerchio dove si sono risolti un sacco di problemi.

La maestra si è inventata il "passalibro", che mi ha aiutato a leggere di più. Poi abbiamo parlato dell'importanza di USIGNOLO, la persona speciale della nostra classe.

Adesso che sta per finire questa esperienza mi dispiace molto perchè una materia così non si trova da nessuna parte!

MADDYE, classe 5^ A

domenica 20 maggio 2007

Le emozioni

Felicità, Fastidio, Irritazione, Contentezza, Nervosismo, Rabbia, Furia, Preoccupazione, Agitazione, Euforia, Ansia, Paura, Terrore,
Dispiacere, Tristezza, Allegria, Infelicità, Disperazione, Sorpresa, Disgusto, Timidezza, Incertezza,Gratitudine, Stress, Vergogna, Soddisfazione, Invidia, Senso di colpa, Rancore.

Cari Ragazzi, conoscete già l'emozione da voi più frequentemente provata? Sappiate che ci sono emozioni che si provano spesso, altre solo in un certo momento della vita ed altre ancora raramente!

BUONA RIFLESSIONE! :-)

venerdì 18 maggio 2007

Scuole in rete

Oltre 7 milioni di allievi ed insegnanti stanno interagendo grazie all'iniziativa mondiale di ePALS che, dal 1996, riunisce gente di 191 Paesi per il raggiungimento di obiettivi trasversali e culturali.

Anche noi facciamo parte del grande network!

Maestra Maria

Cosa sono le emoticons?

Le emoticons sono delle "faccine" che vengono usate in rete (chat,forum, email) o via sms per comunicare meglio e per ridurre la mancanza di espressione emotiva che può presentarsi nel mezzo di una conversazione a distanza. Esistono vari tipi di emoticon e si differenziano per la loro espressione grafica.

Provate a scoprire la faccina che più di ogni altra vi rappresenta!

mAeStrA maRiA :-))

Una classe combinaguai!

C'era una volta...

in una scuola un po' malandata una classe che non ne combinava mai una giusta! Questi bambini stavano in prima e già combinavano pasticci. Ad esempio, un bel giorno di maggio la maestra andò in bagno e una bambina andò alla finestra e disse a tutti che c'era uno spettacolino per i bimbi dell'asilo. Allora tutti andarono a vedere e, quando tornò la maestra, era rimasta solo una bambina e non vi dico quanto si arrabiò la maestra! Ma andiamo in 5a, sennò la storia non finisce mai. Sono sempre gli stessi bambini della 1a, certo alcuni se ne sono andati e alcuni sono venuti, ma la maggior parte sono sempre gli stessi.

Purtroppo l'anno prossimo tutti i compagni si divideranno per andare alle medie e, per loro, non sarà facile dividersi perchè sono stati insieme tutte le elementari con il laboratorio di educazione emotiva e con le emozioni provate durante questi 5 anni.

Sarà molto triste vederli divisi!!!

By Lolly, 5 A

Mi sono reso conto di...

L'Educazione Emotiva mi ha aiutato ad esprimermi e a controllare meglio le mie emozioni!
Mi ha permesso di rendermi conto di alcuni difetti che non avevo considerato.

Insomma...Volete capire che questa MATERIA è UTILISSIMA?!!

Il Mago di Occh, V A

mercoledì 16 maggio 2007

Una lettera per mamma

Cara Mamma,

questa lettera la mando per te perchè voglio parlare del pigiama-party e spero che lo faremo a Gualdo Tadino, in Umbria, con i miei amici. Porteremo dvd, un televisore, giochi e se a te va bene sacchi a peli per dormire.

Grazie MAMMA!!!

BIRBA, IV B

martedì 15 maggio 2007

Cosa state leggendo?

I nostri amici di biblioragazzi

hanno scritto qui un utile post per scambiare conoscenza sui libri in circolazione.

Invito tutti i miei alunni ad intervenire, gRaZie!

lunedì 14 maggio 2007

I pensieri di Aisha

La mia super famiglia...
La mia famiglia è composta da 4 persone: mamma C., papà S., mio fratello (Troy) e per finire io (Aisha). A mamma voglio molto bene...Mio papà stà tutto il tempo davanti al computer (lui ci lavora), io lo adoro... Mio fratello è un po' pestifero, ma gli voglio molto bene, con lui ci litigo spesso, ma riesco a sopportarlo!!! Vi starete chiedendo perchè il titolo di questo testo è "La mia super famiglia": ho scritto super famiglia perchè è davvero super. con loro sono andta a NEW YORK e ho visitato le cose più belle e impressionanti di quella città. Che posso dirvi ora...ci credete che è super?

L'amica del cuore...
Ciao sono Aisha e oggi vi dirò chi è per me l'amica del cuore. Per me è l'amica con cui puoi confidare i tuoi segreti, le tue paure; insomma, le cose che non vuoi che gli altri sappiano. Tutti hanno un'amica del cuore. E' un'amica che preferisci, con lei ci puoi far tutto, andare al supermercato, fare shopping, andare al cinema...


La ginnastica artistica...
E' uno sport per ragazze, bambine, e può succedere anche che la possano fare anche i maschi...E' uno sport divertente, ma anche faticoso. Ci vuole impegno durante le gare, ma anche durante un saggio. Ci sono molti corsi tipo il primo, il secondo, l'avanzato, le allieve, ecc.

Quando mi alleno cosa provo?
Provo FELICITA' perchè sono felice di allenarmi con le mie amiche. quando faccio le gare sono abbastanza PREOCCUPATA, provo un po' di PAURA!!!

CIAO DA AISHA, 4 A

venerdì 11 maggio 2007

Invito a valutare il laboratorio di educazione emotiva

CARI GENITORI,
vi chiedo di rispondere alle seguenti domande per raccogliere un vostro prezioso feedback sul mio operato e sull'esperienza laboratoriale dei vostri figli.

1) Ha trovato utile l’esistenza del laboratorio? Perché?

2) Trova che suo figlio/a abbia risposto con entusiasmo e partecipazione alle varie attività laboratoriali?

3) Pensa che il confronto tra maestra ed alunni, avvenuto mediante l’utilizzo di una diario online (blog: www.marical.blogspot.com), abbia costituito un valore aggiunto alla didattica tradizionale?

4) Che cosa migliorerebbe per il futuro? Avanzi qualche proposta significativa.

Ringrazio tutti per la gentile collaborazione! :-)
Maestra Maria

Se io fossi...

Se io fossi un delfino salterei fino al sole.

Se io fossi una mimosa poteri essere ammirata in tutto il mio splendore.

Se io fossi un marziano visiterei tutti i pianeti dell'universo.i mille colori.

Se io fossi un lampione aiuterei la gente a vedere meglio nella notte!

Se io fossi l'arcobaleno: ne vedrei di mille colori!

Se io fossi il fondale marino vorrei essere piena di coralli vivi!

TONI ( femmina), 4° B

Il CLUB...

La maestra Franca ci ha spiegato che il Club è un insieme di poche persone e che è una cosa brutta! Il nostro Club si chiama SLEEP OVER e la maestra ci ha consigliato di scioglierlo.

FLORA, 4^ A

L'emozione che provo più frequentemente

E' la PREOCCUPAZIONE, perchè ogni gomma che mi mette mamma nell'astuccio io la spezzo o la perdo!

Un'altra emozione è l'ALLEGRIA quando mamma mi compra tanti pacchetti di figurine.

Un'altra emozione è, poi, la FELICITA' quando tutti insieme andiamo a fare delle gite.

Quando poi le maestre mi danno tanti compiti, provo l'emozione della TRISTEZZA.

HERCULES, 5 B

La tristezza!

Quando ti senti solo ci dovrebbe essere una persona che ti dovrebbe consolare !

A me è successa una cosa e sono venute a consolarmi alcune amiche.

SAKURA, 4 A

giovedì 10 maggio 2007

Cos'è la lettura? Cosa provi quando leggi?

La lettura è tanti pensieri ben organizzati. E' avere immaginazione infinita.
Io quando leggo provo (naturalmente se il libro è bello) un'emozione e una fantasia indescrivibile, e mi fà prendere delle decisioni.

MICHAEL JORDAN, 4° B


Per me la lettura è un momento di riposo, di attenzione per la cosa che leggo. Io quando leggo non penso a niente altro come le cose che mi circondano, Io quando leggo sto in un mondo tutto mio.
Io provo allegria per quella persona che sta nella storia del libro, perchè mi piace che una persona vive dentro di sè l'allegria anche se io non sono del tutto allegro, e poi perchè mi piace il libro.

MAX, 4° B

Un libro per non dimenticare!

I ragazzi delle classi quinte stanno sviluppando una storia fantastica suddivisa in paragrafi. Vi posso solo anticipare il titolo: CUORE di FRAGOLA. Per i dettagli bisognerà attendere fino al 1° Giugno...

In bocca al lupo RAGAZZI!!!


C'era una volta...

C'era una volta in una scuola, che si chiamava "A. Manzi", una classe di 3° elementare che aveva molte maestre, tra cui una in particolare che insegnava informatica. La maestra si chiamava Maria, che era apprezzata da tutti, ma soprattutto dai suoi alunni, che le volevano bene.

L'anno dopo, in 4° elementare, Maria disse agli alunni che non sarebbe stata più la loro maestra di Informatica, ma avrebbe insegnato una nuova materia che si chiamava Laboratorio di Educazione Emotiva, in cui lei doveva insegnare le emozioni e farle comunicare con gli altri e con lei.

Con la maestra Maria gli alunni crearono un Blog dove, gruppi di compagni, dovevano iscriversi dentro dei dei post, dei commenti, delle categorie e delle emozioni.

Passò un altro anno e la classe, che era diventata una 5° elementare, aveva fatto molti lavori con la maestra, ma un giorno lei disse agli alunni che il laboratorio si sarebbe forse concluso con la loro classe...

Allora sugli alunni si abbattè la TRISTEZZA, che fu molto dolorosa da far passare, ma alla fine, a malincuore, gli alunni cercarono di far passare la tristezza con qualche sorriso, ricordando quello che avevano vissuto insieme e nei loro cuori piano piano tornò la FELICITA'.

Comunque, l'ALLEGRIA e la simpatia della maestra Maria i suoi alunni la portarono sempre nei loro cuori.
IL CAVALIERE NERO, 5° A

Cosa farete per la fine della scuola??

Si sta avvicinando la fine della scuola!
Voi, ragazzi, terminate il vostro anno scolastico e io il mio anno accademico (almeno le lezioni terminano oggi per me...anche se ancora qualche esame in vista c'è)!
Cosa farete per ricordare quest'anno scolastico?
Leggete dal racconto di un papà la sorpresa preparata dalle maestre: un dvd di classe!
Tenete sempre cari i vostri ricordi di questi anni trascorsi insieme!!
Per i ragazzi di quinta:
Vi faccio un grossissimo IN BOCCA AL LUPO per gli anni venturi!!
Ricordate ogni tanto di fare una visita al blog e aggiornateci sulla nuova scuola e i nuovi amici!! Quest'anno trascorso assieme a voi è stato davvero...
DIVERTENTE!!!
GRAZIE!!!!!!!!!!!!!

mercoledì 9 maggio 2007

L'emozione all' ospedale

Dopo aver finito la scuola mi sono sentita male perchè avevo l'appendicite ,poi mio padre ha chiamato il taxi perchè non potevo camminare e siamo arrivati all'ospedale alle6.00 in punto,la mia madre intanto ha fatto l'accettazione e io stavo sulla sedia a rotelle perchè non potevo camminare .Poi ,dopo qualche ore è venuto un medico per accompagnarmi al letto.
TOPOLINA, 4 B

Ho fatto un brutto sogno

I Parte
nel cuore della notte un incubo mi entra in testa e sono costretta ad alzarmi e ad andare da mamma e papà. avevo sognato: la città era invasa da marziani, ma nessuno sembrava spaventato! ad un certo punto suonano al campanello e mia mamma che stava mangiando, si alza e va ad aprire: vede un marzianino alto circa un metro, orecchie a punta, rasato a 0 con pochi capelli dall' aspetto molto duri.
fine prima parte

TONI (FEMMINA), 4 B

Differenze tra femmine e maschi

Ogni maschio e femmina hanno gusti diversi e abbigliamenti diversi.Per me i maschi si vestono più sportivi perchè gli piace , le femmine si vestono più eleganti.Pure i gusti sono diversi:alle femmine le piacciono i capelli lunghi, ai maschi no! A me piace molto vestirmi comoda ma carina, mi piace portare i capelli lunghi o le traccine; i maschi si vestono quasi sempre sportivi. Le femmine hanno gli orecchini, invece i maschi no!
alcuni ragazzi della 4 A

cosa vorremmo fare da grandi?

Mychael jordan:"io da grande vorrei fare l'inventore ,inventerò la macchina volante , con i miei amici!"
Joey:"io da grande vorrei fare l'inventore,vorrei inventare le ali ."
Yugi:"io da grande vorrei fare l'inventore e vorrei inventare un aereo che vola con un pilota di gomma e che spara razzi!"
Majin Vegeta:"io da grande vorrei fare l'attore e vincere più premi oscar del mondo!"
AISHA:"io da grande vorrei fare la stilista di moda insieme alla mia amica e lavorare come ballerina al Teatro dell'Opera , spero di riuscirci!"
UN CALOROSO SALUTO AISHA, MYCHAEL JORDAN,JOEY,MAJIN VEGETA E YUGI.
4 A

lunedì 7 maggio 2007

Il resoconto finale!

All'inizio dell'anno ecco i desideri che i ragazzi hanno espresso per il laboratorio di Educazione Emotiva! Quanto e cosa si sarà avverato?! Un buon autoesame e un buon resoconto finale da fare per voi e per la vostra maestra!! ;-)

LUNA ha detto...

Vorrei andare con la maestra su al computer e fare il cerchio magico in classe.

GRAPPICIUS ha detto...

Io con la maestra Maria vorrei tanto fare il cerchio magico con nuove emozioni e non solo i pregi e i difetti,oppure inventare tanti giochi innovativi che parlano delle emozioni!

CORNELIA ha detto...

vorrei tanto fare un blog mio personale per scriverci tante novità sulla mia classe e i miei amici.

hilary duff ha detto...

I desideri per un anno fantasy:
mi piacerebbe avere una mega lezione molto rilassante...
prendere lo stereo e accendere la musica poi ballare,infine la maestra scriverà su un foglio le nostre emozioni mentre balliamo, sembra assurdo ma è divertente!!!!
mi piacerebbe fare una lezione approfondita sui fratelli, le sorelle e i genitori chiamata "fratelli & co."

Super sayan 8 ha detto...

Io voglio fare il cerchio magico
e fare tutti i muri pieni di cartelloni di maschere emotive fatte di carta pesta.

VenereWill ha detto...

Vorrei che facessimo dei lavoretti tipo delle maschere emotive con la pasta.

Raven ha detto...

una divertente giornata.
io vorrei che.. su al laboratorio facessimo facce (TRISTI, FELICI, ARRABBIATO) e che poi stampassimo le ritagliassimo e le incollassimo sul quaderno.Cosi sarebbe divertente e cosi chi lo vuole fare si sente felice e soprattutto io.

VEGYDA SUPERSAIAN ha detto...

vorrei fare dei giochi con la mia classe, per esempio il cerchio magico.

junior ha detto...

Questo anno vorrei fare il cerchio magico che mi piace molto e andare nella sala computer perche è bella.

KRATOS ha detto...

Io vorrei fare quest'anno il cerchio magico che mi diverte molto e fare un nuovo gioco l'impiccato delle emozioni cioè che 2 si mettono dietro la lavagna e pensano ad una emozione e scrivono la lettera iniziale e la finale e poi fanno un pupazzo,ogni volta che sbagliano la lettera o la parola si fa, perde chi impicca il pupazzo.

Taz ha detto...

Quest'anno vorrei che la nostra scuola sia bella e anche la nostra classe

Valentina ha detto...

Io quest'anno vorrei fare questo: ognuno deve parlare della sua famiglia e raccontare della emozioni belle come: felicità, gloria e gioia... oppure delle emozioni brutte come: rabbia e tristezza... . Poi uno racconta anche come vorrebbe che fosse la sua famiglia, e poi parlare di chi ci sta simpatico nella famiglia. E fare anche il cerchio magico.

Candy Candy, alias Maestra Maria ha detto...

Buon anno scolastico cari ragazzi!!! Io vorrei tanto che Vegeta e Raven risolvessero i loro contrasti ;-)

Ultras ha detto...

Vorrei riparlare del bullismo perchè era una cosa molto bella e che ci fa ragionare

Goku ha detto...

Vorrei che quest'anno fosse divertente e vorrei fare cose nuove tipo il cerchio magico extra, cioè indovinare cosa prova in quel momento la persona che sta in mezzo secondo la faccia che fa.

Hercules ha detto...

A me è piaciuto molto il cerchio magico quando siamo andati in giardino!

007 ha detto...

Nella mia classe la maesta di Ed. Emotiva ci ha proposto un gioco tra di noi il "passalibro" ne hai mai sentito parlare? Se vuoi saperne di più scrivimi tanti messaggi!!!Ciao...

Lolly ha detto...

io vorrei approfondire il rapporto con i miei compagni e con la mia famiglia. In classe abbiamo avuto l'idea di portare i libri a scuola,a me piace molto ma non sono ancora sicura se alla fine ne regalerò uno. Lolly

Fibi ha detto...

Io quest'anno volevo iniziare intelligenza visiva, quella che non abbiamo fatto l'anno scorso e mettere nuovi argomenti sul BLOG ad esempio come abbiamo trascorso le vacanze e quali sentimenti si provano a cambiare casa e avere la nostalgia di quella vecchia.

Torcia Umana ha detto...

Io vorrei parlare dell'adozione a distanza perchè mi piace aiutare gli altri che non hanno niente. Mi è piaciuta poco l'idea del passalibro perchè ho paura che gli altri li rovinino,però se lo fanno tutti lo faccio pure io perchè mi piace il lavoro di classe.

Donna invisibile ha detto...

Vorrei tanto fare intelligenza visiva

TITTI ha detto...

VORREI APPROFONDIRE CON LA MAESTRA MARIA IL RAPPORTO CHE HO CON MIA SORELLA FRANCESCA E CON LA MIA FAMIGLIA.

titti ha detto...

Io vorrei parlare della famiglia,e dei comportamenti dei compagni di classe.Vorrei fare anche la proposta che ci ha detto la maestra del passalibro perchè così possiamo leggere libri di altre persone e di provare nuove emozioni.

Maddye ha detto...

iO VORREI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO DELL'AMICIZIA CHE HO CON LA MIA FAMIGLIA E CON I MIEI AMICI.

narusegawa ha detto...

Quest'anno vorrei che parlassimo più delle emozioni che si provano prima di cambiare casa , che si provano a vivere senza famigliari , le emozioni che si provano durante la giornata ,le emozioni che si provano in una notizia molto importante che può cambiare la tua vita ,e vorrei parlare anche delle emozioni delle altre persone come le emozioni dei calciatori quando vincono o perdono oppure emozioni di una persona che vince tanti soldi.

PATTY ha detto...

IN QUEST' ANNO VORREI CHE LA MAESTRA MARIA CI FACESSE PENSARE PIU' ALL' AMICIZIA E DI COMINCIARE PRESTO L'ATTIVITA' CHE SI CHIAMERA' PASSALIBRO! VORREI ANCHE PARLARE DEL MIO RAPPORTO CON IL MIO GATTO!

Giacinto Facchetti ha detto...

Mi piacerebbe che sul blog si può parlare delle persone morte nel mondo del calcio (per esempio Giacinto Facchetti).

Harry ha detto...

Qest'anno a laboratorio vorrei che affrontassimo il rapporto di classe tra noi compagni e mi piacerebbe che affrontassimo il passalibro perchè ci si scambiano le emozioni che si provano a leggere i libri.

Megamen ha detto...

Io quest' anno nel blog vorrei inserire l' argomento della famiglia per parlare dell' affetto dei genitori . Durante l' anno faremo un lavoro che si chiama Passalibro . Secondo me è un' idea molto creativa che ci permette di amare la lettura e imparare a leggere tanto scambiando libri fra di noi , e anche di vivere le emozioni .

Bloom ha detto...

Vorrei che il blog mi aiutasse ad affrontare le emozioni che vivo e che ho vissuto a cambiare casa.In oltre in classe vorrei che venisse approvata l'attività del passalibro perchè quando leggo provo delle emozioni forti.

sabato 5 maggio 2007

La scelta di TRIPPA

La maestra Maria a noi due quinte ci ha fatto fare una storia bellissima, parla di due ragazzi di 11 anni, Ciro & Anna, che leggono un giornale dove c’è scritto che tra un anno sulla terra i bambini non proveranno più emozioni a causa di alcuni cambiamenti climatici avvenuti da alcuni pianeti. Così, Ciro & Anna decidono di partire e trovare i cristalli in questi pianeti su cui troveranno un animale che gli farà da guida e li aiuterà. Io e Corneli@ lavoriamo insieme e abbiamo scelto un ippopotamo gigantesco di nome trippa... non so se vi piace, ma che ne dite????

P.S. la Maestra Maria si è sbellicata dalle risate

BYE GRAPPICIUS

venerdì 4 maggio 2007

Le emozioni su Cipì

Noi bambini di 2 abbiamo preparato un lavoro sul libro "Cipì" . Ogni bambino ha raccontato le emozioni dopo aver ascoltato la storia!

Le emozioni che abbiamo provato sono state: felicità e rabbia (FLORA), tristezza e felicità (MUSA), rabbia, paura e felicità (GENEVIEVE), PAURA E FELICITà (flora 2), tristezza e felicità (TONI), tristezza e felicità ( TONI 2), paura e tristezza (ZORORì), felicità e tristezza (TROY).

L'emozione della FELICITA' è stata scelta dalla maggior parte di noi bambini.

Alcuni bambini di 2 A

Parlo della mia famiglia

CIAO IO SONO ZORORì. LA MIA FAMIGLIA E' CONPOSTA DA 4 PERSONE: MIA SORELLA, MIO PADRE, E MIA MADRE. MIA SORELLA STA IN PRIMA MEDIA, MIA MADRE LAVORA ALLA LOTTOMATICA E MIO PADRE HA UN'ARMERIA. A MIA ZIA E' MORTA LA CAGNA CHE AVEVA 16 ANNI. I MIEI CUGINI, MIA ZIA E MIO ZIO ERANO MOLTO DISPIACIUTI! ANCHE IO E LA MIA FAMIGLIA CI SIAMO DISPIACIUTI.

ZORORI', 2 A

PASSERO SOLITARIO

D'in sulla vetta della torre antica
passero solitario,alla campagna.
Cantando vai finchè non more il giorno.
Ed erra l'armonia per questa valle.
Primavera d'intorno.

Brilla nell'aria,e pe li campi esulta.
Si'camminarla intenerisce il core.
Odi greggi belar,muggire armenti;
Gli augelli,contenti,a gara insieme,
per lo libero cielfan mille giri:
Pur festeggiando il loro tempo migliore;
Non compagni,non voli,
non ti cal d'allegria, scrivi gli spassi;
Canti, e così trapassi,
dell'anno e di tua vita il più bel fiore.

Questa poesia è di Giacomo Leopardi e racconta di un uccello che vola in cielo e si festeggia il suo tempo migliore. "Non compagni, non voli, non ti cal d'allegria, scrivi gli spassi" mi è piaciuta tanto perchè è dolce e mi ha fatto emozionare!
HERCULES V B

IL MIO COMPLEANNO

Martedi io ho fatto la festa a casa.Io ho invitato i nonni,i cuginetti.Io e i cuginetti abbiamogiocato alla play-station e a quizzettone.Dopo io ho scartato due regali.Il primo è trenta Euro e il secondo regalo è un gioco per la play-station che è eitoy play 3.Poi abbiamo mangiato la torta.

HERCULES V B

A merenda!

Maestra,
quando stavamo andando al giardino mi sono sorpresa.

La maestra ci ha fatto una grande sorpresa: ci ha fatto USCIRE in GIARDINO! Abbiamo mangiato in giardino. abbiamo giocato a nascondino e ci siamo divertiti un sacco. Poi ci ha chiamati la maestra, abbiamo fatto una specie di cerchio magico. Dopo siamo rientrati in classe. Io consiglio di giocare a 1, 2, 3 stella e basta.

PRINCIPESSA, 5 A

Leggere...

Leggere è aver sempre la voglia di veder la parola successiva e osservare i pensieri degli altri attraverso un foglio e dell'inchiostro. E' anche carica originaria di un pensiero che mi fà prendere delle decisioni. Attraverso la lettura, inoltre, si può conoscere una persona immaginaria, un intellettuale, una persona normale ed altri miliardi di persone diverse. Io amo la lettura, è la mia aria per vivere, è il tutto. E' meraviglioso!

MICHAEL JORDAN, 4 B

giovedì 3 maggio 2007

Una storia con 5 parole assegnate

C'era (anzi ancora c'è) una materia che però il prossimo anno non ci sarà più,spero che però l'insegnamento della nostra maestra rimanga sempre e non lo scorderemo mai. Grazie a questo LABORATORIO di ED.EMOTIVA siamo riusciti a capire meglio le nostre EMOZIONI e quelle degli altri. Spesso nella nostra classe litigavamo,ma ora non più,grazie alla maestra Maria (ma anche a noi). Ora tra noi COMPAGNI non ci sono più diverbi anzi siamo più amici di sempre,solo che il prossimo anno fineremo la 5^ ELEMENTARE e inizieremo le medie,certi nostri amici andranno in diverse scuole. Ogni giorno ripensandoci provo TRISTEZZA,ma spero comunque di tenermi in costante contatto con loro tramite messenger,telefono,cellulare......
comunque vada non ci scorderemo mai le cose belle che abbiamo fatto e i momenti passati insieme.

DADO MISTICO 5^

In una classe di V elementare

In una classe di V elementare i bambini erano molto tristi: lo erano perchè dovevano lasciare il loro laboratorio di Educazione alle Emozioni.

Tutti i compagni provavano TRISTEZZA nel lasciare quel laboratorio. Tutti, ma proprio tutti, pensavano alle emozioni provate in 3 anni di divertrimento frenetico e di chiarezza tra compagni e insegnanti.

Alcuni dicono che comunque c'è il DOLORE ma poi c'è anche il DIVERTIMENTO. E così i compagni se ne andarono con tristezza per il laboratorio di educazione di emozioni affrontato in 3 anni di elementari.

?, 5° A

La bambina senza sorriso

C'era una volta una bambina di nome Sally che faceva la prima elementare e la sua unica emozione era la TRISTEZZA! Per questo motivo, i suoi compagni la prendevano in giro allora lei cambiò scuola perchè le prese in giro la intristivano sempre più. Si trasferì in una scuola davvero piccolina, aveva soltanto 5 aule. Arrivata lì, si mise in un angolino tutta sola a piangere, l'unica che si avvicinò a lei era una bambina molto sensibile di nome Candy che le chiese se la poteva aiutare. Ma Sally le disse che non poteva aiutarla. Arrivò la maestra di educazione emotiva, notando che Sally era nuova e aveva gli occhi pieni di lacrime; chiamò tutti i compagni e chiese loro di dare un personale benvenuto a Sally. Ogni compagno la salutò e le fece un complimento per i suoi occhi belli, per i bellissimi capelli lunghi, per le sue gote rosee, etc. Sally capì, allora, che era una bella bimba e che poteva avere tutti gli amici che voleva, li baciò uno per uno sulla guancia per i bei complimenti e promise loro di non piangere più. Poi, mentre uscivano in giardino per la ricreazione, si avvicinò alla maestra e piano piano le disse...GRAZIE!!!

MADDYE, 5^ A