giovedì 8 marzo 2007

I NOSTRI DESIDERI SULL' AMICIZIA A DISTANZA

GIOVEDì SCORSO CON LA MAESTRA MARIA NEL LABORATORIO PENPAL , ABBIAMO SCRITTO UNA LETTERA AD ALCUNI BAMBINI DI UNA SCUOLA IN PORTOGALLO.
IN QUESTA LETTERA CI SIAMO PRESENTATI E GLI ABBIAMO RACCONTATO QUALCOSA DI NOI COSì DA FARCI CONOSCERE E INIZIARE UN ' AMICIZIA CON LORO.
AVERE UN 'AMICIZIA A DISTANZA NON è COME AVERE UN'AMICIZIA CON AMICI CHE SI FREQUENTANO OGNI GIORNO. INFATTI , CON GLI AMICI CHE SI FREQUENTANO GIORNALMENTE SI PARLA , SI GIOCA , SI RIDE , SI LITIGA E CI SI ABBRACCIA . TUTTE QUESTE COSE CI UNISCONO E CI FANNO ESSERE PIù AMICI. IN QUESTO MODO QUASI TUTTI I DESIDERI SI POSSONO ESAUDIRE .CON UN AMICO A DISTANZA , INVECE I DESIDERI SONO TANTI E NON SI POSSONO AVVERARE TUTTI. SE IO HO VOGLIA DI ABBRACCIARLO , DI RIDERE ,O DI CONFIDARGLI UN SEGRETO NON LO POSSO FARE SUBITO E MOLTE VOLTE QUESTA COSA MI FA DISPIACERE .
TANTI SONO I DESIDERI CHE IO VORREI CHE SI AVVERASSERO: VEDERLI SPESSO, VEDERE DOVE ABITANO , VEDERE COME PASSANO IL LORO TEMPO LIBERO , CONOSCERE DAL VIVO LA LORO CULTURA E SOPRATTUTTO GUARDARLI IN FACCIA E VEDERE LE LORO ESPRESSIONI QUANDO STIAMO INSIEME.
PIPER, 5 A

1 commento:

silvia ha detto...

Descrivi benissimo i "problemi" di un rapporto a distanza...purtroppo il brutto di essere lontani è proprio non poter "abbracciarsi, ridere o confidarsi subito"!! Ma questo non significa che non possono nascere bei rapporti anche a distanza!!

Un bacione!!