venerdì 16 febbraio 2007

Maschera

In quel momento vissi poesia
un velo, copriva indifferente
e immota.
La consapevolezza mi viaggiava intorno,
e insieme a lei si aggrediva
la giusta
e dura verità.
Una maschera mi copre il viso
per la commozione provata
in quel preciso istante.
Amarezza,
ecco il sentimento
c'ho provato,
quel giorno,
in quel momento.

(Per altri il giorno migliore della loro vita. Io non la penso così.)

IVERSON, IV B

2 commenti:

GRAPPICIUS ha detto...

CARO IVERSO MI VUOI SPIEGARE COME FAI A SCRIVERE COSì INTENSAMENTE????????

cornelia:-) ha detto...

SCUSA TI FACCIO UNA DOMANDA!
Ma di che giorno parli???????