mercoledì 14 febbraio 2007

LA RANA BALLERINA

C' era una volta in un laghetto,
una rana che amava il balletto,
ma essendo grassa,grossa e buffa,
mentre saltellava, diceva "uffa!"

Volendo diventare famosa decise di prendere
lezione di posa , ed atteggiandosi a vera diva,

sognando applausi, essa gioiva .

La sera del debutto era arrivata
e nel cuore si sentiva emozionata.
Vi era un gran pubblico e la sala era gremita
ed aspettava fremente la nuova diva.

Il sipario si aprì e la rana iniziò ad esibirsi,
volteggiando e saltellando non si accorse che
stava sbagliando e nella foga di mostrare
la sua bravura, cadde e fece
così una brutta figura.

Addio gloria, addio onori,
ma quanti fischi e pomodori,
il pubblico le gridava "Fuori, fuori l'imbranata!"

C'era una volta in un laghetto
una rana che in cuor suo amava il balletto
poichè comprese a proprie spese che,
alle volte, si hanno brutte sorprese.

TOPOLINA, IV B

1 commento:

silvia ha detto...

Uahoo!! BRAVISSIMA!! Bel testo rimato...e non solo...fa anche riflettere!! BRAVA ANCORA!! A proposito di scrittura creativa...sapete che una volta a scuola un'insegnante ci propose di scrivere dei testi le cui parole iniziassero tutte con la stessa consonante...non è semplice...ma alla fine si prova una certa soddisfazione...ricordo che avevo scelto la lettera "R" e iniziavo così: "Ricordi Rimbombanti Risuonano Roboanti"...poi continuavo...ma ve lo risparmio!! ;-)