venerdì 2 febbraio 2007

La mamma di Grappicius riflette/2

Seconda parte

"[...] Li vorrei sapere sereni perchè non hanno paura. La paura: ma quanta gliene trasmettiamo a volte noi? Stai attento a non farti male, non sudare altrimenti ti raffreddi, non correre altrimenti cadi, non toccare altrimenti ti bruci, ti metto io la sciarpa perchè così sono sicuro che ho tappato bene tutti gli spifferi, non ti mettere proprio sotto il sole diretto della finestra, non stare in corrente altrimenti ti prendi il raffreddore, spogliati se senti caldo (ma non senti che freddo!!??), vestiti se senti freddo (ma senti che caldo...), se non mi ascolti significa che non mi vuoi bene, non fare quello altrimenti...

Insomma, quante volte almeno in una di queste frasi (e troppe ce ne sarebbero) ci siamo ritrovati. Qualche volta magari ci siamo resi conto, in quello stesso istante, di quanto forse siamo eccessivi.[...]"

Continua...

Qui la prima parte.

MAMMA di GRAPPICIUS (V B)

Nessun commento: