giovedì 21 dicembre 2006

Il "giovanilese"!

Gli ultimi post dei ragazzi di Maria, mi hanno fatto pensare a come la lingua, è vero, si evolve nel tempo, ma si trasforma ogni giorno, proprio sotto ai nostri occhi. Nel linguaggio giovanile sono diffuse nuove abitudini, sempre più diffuse, ad iniziare dalla grafia: si pensi all'uso di x come abbreviazione di per, la cui fortuna è in espansione soprattutto per la necessità di concisione dei mesaggi inviati tramite cellulare. Ma le innovazioni più significative sono quelle del lessico, tanto che spesso anche all'interno della famiglia, quindi tra generazioni tutto sommato vicine, si fatica a comprendersi; neologismi spuntano come i funghi: cannare per "sbagliare", impanicato per "preso dal panico", pogare per "urtarsi, soprattutto in discoteca", andare a manetta per "andare veloce"...e poi?! Continuate voi!

1 commento:

maria ha detto...

MIO FRATELLO SU MSN PER SBRIGARSI SCRIVE SEMPRE MALE, TIPO E SENZA ACCENTO.
CIAO LECCAGRIGLIE